La norma UNI CEI 11352 definisce i requisiti generali e una lista di controllo per la verifica dei requisiti delle Società di servizi energetici (ESCo) che forniscono ai propri clienti servizi di efficienza energetica conformi alla UNI CEI EN 15900, con garanzia dei risultati.

In particolare descrive i requisiti generali e le capacità (organizzativa, diagnostica, progettuale, gestionale, economica e finanziaria) che una ESCo deve possedere per poter offrire i servizi di efficienza energetica e le attività peculiari, presso i propri clienti.

Fornisce, in aggiunta, una “Lista di controllo per la verifica delle capacità” (appendice A) delle ESCo e i “Contenuti minimi dell’offerta contrattuale del servizio di efficienza energetica” (appendice B) offerti dalla stessa.

Il ruolo della ESCo e dell’EGE, con riferimento alle rispettive norme (UNI CEI 11352 e UNI CEI 11339), sono richiamati anche:

  • nel “DECRETO 7 marzo 2012 – Adozione dei criteri ambientali minimi da inserire nei bandi di gara della Pubblica Amministrazione per l’acquisto di servizi energetici per gli edifici – servizio di illuminazione e forza motrice – servizio di riscaldamento/raffrescamento”.
  • Nel “Decreto Ministeriale 28 dicembre 2012 – Determinazione degli obiettivi quantitativi nazionali di risparmio energetico che devono essere perseguiti dalle imprese di distribuzione dell’energia elettrica e il gas per gli anni dal 2013 al 2016 e per il potenziamento del meccanismo dei certificati bianchi.”

Il DECRETO LEGISLATIVO 4 luglio 2014, n. 102 stabilisce un quadro di misure per la promozione e il miglioramento dell’efficienza energetica che concorrono al conseguimento dell’obiettivo nazionale di risparmio energetico. Il decreto, inoltre, detta norme finalizzate a rimuovere gli ostacoli sul mercato dell’energia e a superare le carenze del mercato che frenano l’efficienza nella fornitura e negli usi finali dell’energia.

l’Art. 12 recita: ACCREDIA, sentito il CTI per il necessario collegamento con la normativa tecnica di settore, entro il 31 dicembre 2014, sottopone al Ministero dello sviluppo economico e al Ministero dell’ambiente e della tutela del territorio e del mare per l’approvazione gli schemi di certificazione e accreditamento per la conformità alle norme tecniche in materia di ESCo, esperti in gestione dell’energia, sistemi di gestione dell’energia, diagnosi energetiche e alle disposizioni del presente decreto”.

KHC opera per la certificazione delle ESCo in conformità allo schema di certificazione sopra condiviso.

 

KHC Certifica le ESCo

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di www.khc.it, se vuoi avere maggiori informazioni clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare il sito www.khc.it senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui

Chiudi