KHCOrganismo di Certificazione del Personale in conformità alla ISO/IEC 17024, ha avviato le attività di Certificazione per i Project Manager a fronte UNI 11648:2016.

La Norma, uscita a settembre 2016, definisce i requisiti di conoscenza, abilità e competenza del Project Manager, di equivalenti figure che gestiscono progetti o di altri ruoli organizzativi che svolgono equivalenti funzioni in conformità con la UNI ISO 21500.

Il Project Manager – PM o “responsabile del progetto” è la figura che gestisce il progetto, inteso come processo gestionale dell’impresa, temporalmente definita, che consegua obiettivi specifici e di carattere etico.
I progetti possono riguardare nuovi prodotti industriali, opere pubbliche, software e altri. Si tratta quindi di un ampio spettro di attività, che coinvolge tutti i settori produttivi.

La certificazione di PM, rilasciata da KHC, Organismo di Certificazione accreditato da ACCREDIA, è la certificazione riconosciuta valida per essere utilizzata nelle gare della PA. Inoltre, la certificazione di PM è valida anche come qualifica professionale richiesta, ad esempio ai RUP, per determinate tipologie di appalti pubblici secondo la Linea Guida ANAC e come stabilito dal D. Lgs. 13/2013 riguardo alla Certificazione di Figure Professionali rilasciate da Organismi accreditati da ACCREDIA.

Al fine di garantire la tutela di tutte le esigenze del mercato nazionale ed internazionale e delle parti interessate, KHC prende in considerazione altre qualifiche di Project Manager – rilasciate in conformità alla UNI 11628:2016 e alla UNI CEI EN ISO IEC 17024 – già presenti sul mercato. 

Tra le certificazioni riconosciute da KHC si trovano IMPA, PMI e Prince2 che, se precedentemente acquisite dal Candidato, vengono riconosciute valide per l’esonero di una parte di esame scritto (vedi Schema Requisiti PM).

Come effettua KHC la certificazione (valutazione e convalida) a fronte dei requisiti dello schema di certificazione ?

1° step – verifica del titolo di studio;

2° step – analisi documentale: analisi del curriculum vitae e dei documenti allegati comprovanti le attività lavorative e formative specifiche, valutazione delle Schede Progetto e della mancanza di condanne o sanzioni per reati non colposi concernenti l’attività professionale;

3° step – Procedura Valutativa (PV) comprendente l’esame scritto (domande a risposta chiusa e domande a risposta aperta), e l’esame orale (per approfondire il livello delle conoscenze, competenze e esperienze del candidato).

Vedi lo schema di certificazione dei Project Manager.

Le attività di Certificazione dei Project Manager sono programmate in Italia a: Milano, Roma, Bologna, Napoli, Bari, Catania. Per dettagli sulle date contattare l’Ing. Luana Inzirillo per email:  info@khc.it

Utilizzando il sito, accetti l'utilizzo dei cookie da parte di www.khc.it, se vuoi avere maggiori informazioni clicca qui

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare il sito www.khc.it senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo. Per maggiori informazioni clicca qui

Chiudi